Foto Slide Show
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
Autocross 2017
8/9 Aprile 2017
6/7 Maggio 2017
23/24 Settembre 2017
14/15 Ottobre 2017


 

MIMO Lorenzo

AUTOCROSS NAZIONALE - ENDAS  2014


Art. 1 - Definizione

Sono considerate manifestazioni di Autocross le competizioni che si svolgono su percorsi con manto di rivestimento non innevato o asfaltato.La Giuria ha la facoltà, su segnalazione dei Commissari Tecnici, di non ammettere alla partenza i veicoli che per costruzione o per stato di manutenzione presentassero elementi antiestetici, di pericolosità, scarsa affidabilità o inopportuni per fini di tutela ambientale.

Art. 2 - Conduttori

Sono ammessi alle manifestazioni di autocross i conduttori in regola con il tesseramento per le attività motoristiche.

Art. 3 - Vetture ammesse - Divisioni - Pesi minimi

Ai motori sovralimentati va applicato il coefficiente di 1x1.7. Una divisione è costituita con 4 vetture verificate, in caso contrario sarà aggregata alla divisione successiva.

1^ Divisione - Vetture 2 ruote motrici fino a 1.300 c.c.

Gruppo 1 fino a 1.300                                                      Kg. 650

Gruppo 1 fino  a 1.600 c.c.                                              Kg. 720

2^  Divisione - Vetture trazione anteriore oltre i 1.600 c.c.

Gruppo 1 fino a 1.800 c.c.                                               Kg. 750 

Gruppo 2 fino  a 2.000 c.c.                                              Kg. 780

Gruppo 2 oltre i 2.000 c.c.                                               Kg. 800

3^ Divisione - Vetture trazione posteriore unica

Gruppo 1 fino a 800 c.c.                                                  Kg. 500

Gruppo 1 fino a 1.300 c.c.                                               Kg. 650

Gruppo 1 fino a 1.600 c.c.                                               Kg. 720

Gruppo 1  fino a 2.000 c.c.                                              Kg. 780

Gruppo 2  oltre i 2.000 c.c.                                              Kg. 800

Gruppo 3  fino a 1.600 c.c.                                              Kg. 720

Gruppo 3  fino a 1.800 c.c.                                              Kg. 750 

Gruppo 4  fino a 1.300 c.c.                                              Kg. 680

Gruppo 4 fino a 1.600 c.c.                                               Kg 750

Gruppo 4 fino a 2.000 c.c.                                               Kg 780

Gruppo 4 oltre i 2.000 c.c.                                               Kg 830

4^ Divisione : Vetture trazione integrale unica

Gruppo 5 fino  a 1.600 c.c.                                              Kg 720

Gruppo 5 fino a 2.000 c.c.                                               Kg 800

Gruppo 5 fino a 2.600 c.c.                                               Kg 840

Gruppo 5 fino a 3.000 c.c.                                               Kg 880

Gruppo 5 oltre 3.000 c.c.                                                 Kg 930      

                

5^ Divisione :  Vetture monoposto 2 ruote motrici fino a 1.600 c.c. + kart cross

Gruppo 6  (kart cross)       

               Fino a 600 c.c.                                                Kg 315

Gruppo 7  fino a  1.300 c.c.                                             Kg 400

Gruppo 7 fino a 1.600 c.c.                                               Kg 430

6^ Divisione : Vetture monoposto 2 ruote motrici oltre 1.600 c.c. + monoposto 4 ruote motrici

Gruppo 8  mon.      2RM oltre 1.600 c.c.                         Kg. 500

Gruppo 8  mon.     4RM fino a 1.600 c.c.                         Kg. 550

Gruppo 8  mon.     4RM fino a 3.000 c.c.                         Kg. 650

Gruppo 8  mon.     4RM oltre 3.000 c.c.                           Kg. 700

7^ Divisione - Crono 2 ruote motrici unica


8^ Divisione - Crono 4 ruote motrici unica

Per tutte le vetture : i vetri possono essere sostituiti da pannelli in plexiglass o materiali trasparenti simili di spessore minimo di 5 mm. La rete di protezione al parabrezza è facoltativa.

Art. 4  - Svolgimento della manifestazione

Il concorrente ha l'obbligo di presentarsi alle verifiche sportive e tecniche .

Verifiche sportive : il giorno della gara dalle ore 8.00 alle ore 10.00

Verifiche tecniche : il giorno della gara dalle ore 8.10 alle ore 10.10

Briefing : il Direttore di Gara terrà il briefing con i piloti, gli ufficiali di gara e il personale di servizio alle ore 10.15

Warm-up : dalle ore 10.30 alle ore 11.00 ( tre giri)

Qualificazioni : le qualificazioni avranno inizio alle ore 11.10 con le divisioni Crono; a seguire le divisioni 1^, 2^ ecc.

E' ammesso in pista max 6 concorrenti per turno.

I giri sono uno di prova e tre cronometrati per un tempo max di 5 minuti.

Il miglior tempo sul giro sarà preso in considerazione per la griglia di partenza delle batterie.

Si classificano i migliori venti tempi per divisione., compatibilmente con le reali possibilità agli esclusi, sarà concessa la partecipazione a una batteria di consolazione.

Inizio gare : ore 13.30 con la Crono a seguire le altre divisioni con ordine progressivo.

*********************************************************************************************************************************************************************

1^ batteria : ordine di partenza in base ai tempi di qualificazione dispari   

1°  3°  5°                                                                                                                                                                                                             

   7°  9°                                                                                                                                                                                                      

11°  13°  15°                                                                                                                                                                                       

   17°  19°                                                                                                                   

2^ batteria : ordine di partenza in base ai tempi di qualificazione pari

 2°  4°  6°

    8°  10°

12° 14° 16°

    18°  20°


Le batterie sono sempre obbligatorie; in caso di meno di 11 concorrenti qualificati, la batteria sarà unica, i giri da compiere sono sei.

*********************************************************************************************************************************************************************************

1° semifinale : ordine di partenza in base ai piazzamenti dispari ottenuti  

sommando i risultati delle batterie con lo stesso schema di cui sopra.        

2° semifinale : ordine di partenza in base ai piazzamenti pari ottenuti 

sommando i risultati delle batterie con lo stesso schema di cui sopra.

Le semifinali sono sempre obbligatorie, in caso di meno di 11 concorrenti qualificati, la semifinale sarà unica, i giri da compiere sono sei.

*********************************************************************************************************************************************************************************

Finale : alla finale accedono i migliori 5 risultati delle due semifinali. I giri da compiere sono sette.

Il Direttore di Gara, sentita la giuria, può ridurre il numero di giri per causa di forza maggiore.

Il numero max di vetture ammesse contemporaneamente in pista è di 10 (dieci) salvo deroghe.

Partenza : la partenza è data con semaforo. Luce rossa 3/7 secondi,alla  luce verde il via.

Falsa partenza : la procedura di partenza viene ripetuta facendo scalare il concorrente in fondo allo schieramento se l'infrazione si ripete è prevista la squalifica.

La distanza tra una fila e l'altra è di metri 8/10.

Il semaforo, in caso di necessità, può essere sostituito dall'uso della bandiera nazionale. Le vetture che non fossero in grado di avviarsi autonomamente all'ingresso in pista, saranno considerate escluse dallo schieramento.

In pista è vietato procedere contromano anche se per brevi tratti.

E' vietato spingere la propria vettura.

In caso di avaria il concorrente si adopererà per portare la propria vettura e la propria persona in posizione di sicurezza. Il taglio di percorso che comporta un vantaggio farà scattare l'esclusione. Il tempo necessario per concludere la gara è fissato in due minuti dopo che il primo conduttore ha concluso la gara.

Crono : alle gare di autocross può essere aggregata la Formula Crono che prevede lo svolgimento ad inseguimento e non in batteria. Le divisioni previste sono due. Le semifinali saranno due per ogni divisione e i migliori 10 tempi delle stesse parteciperanno alle finali. Per il resto la normativa è quella disciplinata per l'autocross.

Art. 5 - Parco chiuso

Non è previsto salvo che un concorrente prima dell'inizio della finale non comunichi la volontà di sporgere reclamo tecnico a fine gara.

Art. 6 - Ruote, pneumatici, paraspruzzi

Sono vietate le ruote gemellate. E' vietato l'uso di gomme ad uso agricolo o con limitazione di velocità previste dal costruttore, l'uso di gomme chiodate o incatenate o corredate da qualsiasi elemento estraneo. Le dimensioni sono libere, come il disegno del battistrada. La profondità e la distanza dei tasselli non può superare i 20 mm. misurati al centro gomma fino a 10 mm. dalle estremità del battistrada. L'impiego di paraspruzzi è obbligatorio su tutte e quattro le ruote dei veicoli di ogni divisione. Deve coprire la larghezza del battistrada con uno spessore minimo di 2 mm. prolungandosi fino a 10 cm. dal suolo.

Art. 7 - Iscrizioni

Le domande di partecipazione devono pervenire all'organizzatore entro le ore 18.00 del martedi antecedente la gara accompagnate da almeno i seguenti dati : cognome, nome, indirizzo, tipo di vettura e attestazione di avvenuto pagamento quota adesione.

Art. 8 - Classifiche

In ogni manifestazione di autocross l'ordine di arrivo delle batterie, delle semifinali e delle finali è considerato valido se è stato coperto metà + 1 dei giri del percorso.

Art. 9 - Punti

In ogni manifestazione di autocross sarà attribuito il seguente punteggio per ogni divisione :

1° classificato    punti   15

2° classificato    punti   12

3° classificato    punti   10

4° classificato    punti     8

5° classificato    punti     6

6° classificato    punti     4

7° classificato    punti     2

8° classificato    punti     1

Nel caso in cui non fosse costituita una divisione e non fosse possibile aggregarla ad altre, il punteggio sarà dimezzato.

Art. 10 - Premi

Non sono previsti premi in denaro. Sono obbligatori premi d'onore per i primi tre classificati di ogni divisione.

Art. 11 - Pesa

Ogni percorso che ospiterà manifestazioni di autocross dovrà essere dotato di un sistema di pesatura delle vetture per eventuali controlli tecnici. Per il fatto stesso dell'iscrizione, il conduttore dichiara di accettare la bilancia dell'organizzatore. Tale bilancia dovrà essere descritta nel Regolamento Particolare di Gara.

Art. 12 - Deroghe e precisazioni

Le piste di autocross possono ospitare 10 concorrenti per volta che in casi particolari possono arrivare a 13 se ci sono almeno le seguenti misure minime del tracciato : lunghezza metri 900 e larghezza metri 10.

Art. 13 - Ufficiali di gara e loro mansioni

Ogni manifestazione indetta dalla Commissione Automobilistica necessita dei seguenti ufficiali di gara :

  • Direttore di gara
  • Commissario Sportivo
  • Commissario Tecnico
  • Segretaria di manifestazione
  • Commissari di percorso

Possono essere designati altri ufficiali che vanno riportati nell'elenco del regolamento particolare di gara come : Direttore di Gara, Commissari Sportivi, Commissari Tecnici con funzioni di "aggiunti". Gli ufficiali di gara così denominati contribuiscono a far rispettare il Regolamento e collaborano nelle mansioni, ma il loro giudizio non è vincolante per la Giuria.

1) Il Direttore di Gara

Dirige la manifestazione comunicando con i piloti e i commissari di percorso mediante l'uso di bandiere. In tutte le sue decisioni può avere l'avvallo del Commissario Sportivo o, in sua sostituzione, del Commissario Tecnico. Terrà il briefing coi piloti, gli ufficiali di gara e il personale di servizio mezz'ora prima dell'inizio delle batterie. Decide insindacabilmente sulle condizioni del percorso di gara. Nelle sue mansioni è prevista l'adozione di tutte le bandiere e in via del tutto esclusiva l'uso delle seguenti : tricolore, scacchi, nera, diagonale, bianca/nera, nera con cerchio arancione. Alla fine il suddetto redigerà, con l'ausilio della segretaria di manifestazione, una relazione che contenga almeno i seguenti punti :

a) elenco iscritti ( nome, cognome, numero di licenza)

b) elenco verificati

c) eventuali esclusi e relative motivazioni

d) classifiche finali

e) la relazione sarà inclusa nell'incartamento di chiusura della manifestazione

2) Commissario Sportivo

Assiste alle verifiche sportive. Stabilisce le griglie di partenza. Assiste il Direttore di Gara nelle decisioni che lo stesso dovrà adottare nell'arco della manifestazione. Assiste e collabora con la segretaria di manifestazionen nello svolgimento dei suoi compiti.

3) Commissario Tecnico

Ha il compito di verificare se le vetture che si presentano alle verifiche siano conformi alle norme previste dal regolamento tecnico e all'eventuale scheda tecnica, in particolare che rispettino le norme di sicurezza. Si deve occupare che le operazioni di eventuali verifiche tecniche post gara siano eseguite nel rispetto dei regolamenti. Verifica la corretta esposizione del numero di gara. Assiste il Direttore di Gara nell'eventuale sostituzione del Commissario Sportivo nelle decisioni adottate durante la manifestazione.

4) Segretaria di manifestazione

Ha il compito di effettuare le verifiche sportive controllando :

  • Validità licenza conduttore
  • Modalità e pagamento del contributo di partecipazione
  • L'elenco dei verificati da sottoporre al Commissario Sportivo per la costituzione dei vari raggruppamenti

Redige i verbali di decisione che il Direttore di Gara e il Commissario Sportivo e Tecnico adotteranno durante lo svolgimento della gara.

5) Commissari di percorso

Hanno il compito di comunicare, mediante l'uso delle bandiere, con il Direttore e con i conduttori. Almeno uno di loro, per ogni postazione, avrà cura di trascrivere eventuali comportamenti scorretti compiuti dai conduttori, annotando il numero di identificazione da sottoporre all'attenzione del Direttore di Gara alla fine della prova in svolgimento.Ogni postazione dei Commissari di percorso sarà dotata di bandiere di segnalazione ed estintore adeguato.

Art. 14 - Numeri di gara

La Commissione Automobilistica stilerà una classifica di merito aggiornata annualmente per l'attribuzione dei numeri di gara (prioritari). Coloro i quali non rientrano nella suddetta classifica saranno accreditati di un numero progressivo rilasciato volta per volta nelle singole manifestazioni. Saranno esposti al centro delle portiere anteriori delle vetture o per i veicoli diversi nelle fiancate in modo ben visibile. Saranno stampati su fondo bianco con caratteri neri, con le seguenti misure : larghezza d'asta cm 5 e lunghezza cm 30. I numeri di gara saranno forniti dall'organizzazione previo pagamento del prezzo stabilito forfetariamente.

Art. 15 - Albo di gara

In ogni manifestazione l'organizzatore predisporrà un albo di gara, indicandolo anche nel "Regolamento di Gara" ove saranno esposti tutti i comunicati, le sanzioni, le decisioni che gli ufficiali di gara adotteranno più la seguente documentazione :

  • R.P.G. approvato
  • Elenco iscritti
  • Costituzione delle classi
  • Svolgimento della manifestazione
  • Classifiche

Art. 16 - Esercizio del potere sportivo e giuridico

Giuria : composta dal Direttore di Gara, dal Commissario Sportivo e dal Commissario Tecnico operanti sul campo di gara. La giuria si riunisce per la prima volt a 10 minuti prima dell'inizio delle verifiche sportive per controllare il R.P.G., l'elenco iscritti, le autorizzazioni sportive e amministrative per autorizzare "l'inizio manifestazione". Successivamente ogni volta che le necessità lo richiedono obbligatoriamente immediatamente dopo l'ultima finale per decretare "fine manifestazione". La giuria ha il potere di adottare soluzioni e sanzioni non previste specificatamente dal regolamento per casi e situazioni particolari non contemplati dal regolamento con le seguenti limitazioni : penalità 5 secondi, ammenda max 100 euro, esclusione dalla classifica, penalità di partenza, il tutto poi approvato in via definitiva dal Settore Motori.

Commissione Disciplinare : Giudica i ricorsi. E' costeituita dal responsabile nazionale del settore che può avvalersi del proprio ufficio e della collaborazione di altri ufficiali di gara o esperti del settore.Giudica in ultima istanza sulla legittimità delle decisioni della giuria. La Commissione Disciplinare è anche organo supremo giuridico. Giudica tutte le decisioni prese dalla Giuria. Giudica sui fatti e sui comportamenti di tutti i tesserati che siano, o, non siano già stati trattati. La Commissione Disciplinare interviene per segnalazione, per informazione o per propria decisione. Le decisioni della Commissione Disciplinare, in quanto organo giuridico supremo, sono definitive ed inappellabili.

Art. 17 - Tesseramento

Tutti coloro che intendono a vario titolo partecipare alle manifestazioni indette ed organizzate dall'Endas Settore Motori devono essere titolari della relativa tessera per attività motoristica. Tutte le tessere avranno scadenza periodica al 31 Dicembre di ogni anno.

Attestato di Dirigente : è rilasciata ai componenti dell'Endas Nazionale Settore Motori per il periodo durante il quale ricopriranno la carica.

Attestato di ufficiale di gara : tali licenze verranno rilasciate dalla Commissione Automobilistica dopo ogni relativo corso di formazione e con il superamento degli esami finali : Direttore di Gara, Commissario Sportivo, Commissario Tecnico, Segretaria di manifestazione e Commissari di percorso.

Tessera di conduttore : viene rilasciata alla persona maggiorenne che ne faccia richiesta e che abbia i requisiti medico-attitudinali che consentano di condurre una vettura durante le manifestazioni promosse dall'Endas.

Tuttavia per l'ammissione alle gare, dovrà dimostrare la conoscenza dell'uso delle bandiere e capacità di guida del proprio mezzo da competizione in un test che prevede la partenza da fermo e la percorrenza di un breve tratto di percorso. Il tutto sarà svolto mezz'ora prima della gara cui partecipa per la prima volta. Tale test  viene richiesto solo all'atto del rilascio della licenza, mentre non è più richiesto per i successivi rinnovi annuali periodici. La tessera di conduttore potrà essere rilasciata anche a persone minorenni purchè superino il test attitudinale, abbiano compiuto il sedicesimo anno di età e siano accompagnati da almeno un  genitore che si assuma la responsabilità sottoscrivendo la dichiarazione del caso.

Attestato di circuito : viene rilasciato ad un percorso semi-permanente o permanente chiuso ad anello che abbia superato positivamente il sopralluogo di collaudo da parte dell'Endas Nazionale Settore Motori e successivamente il controllo periodico annuale.

Art. 18 - Reclami - Ricorsi 

Reclami : il conduttore è l'unico legittimato a proporre reclamo, purchè sia stato leso un suo interesse o diritto. Il reclamo va presentato al Direttore di Gara per iscritto e firmato dal conduttore, accompagnato dalla tassa di euro 50,00 (cinquanta/00) più l'addizionale in caso di reclamo tecnico entro 15 minuti dall'esposizione della classifca. Prima di emettere il giudizio, la Giuria instaurerà una breve istruttoria per appurare quanto accaduto. La tassa di reclamo che comporti operazioni di smontaggio è stabilita in euro 500,00 (cinquecento/00) per vetture fino a 1.500 cc., euro 775,00 (settecentosettantacinque/00) per vetture fino a 2.000 cc., euro 1.000,00 (mille/00) per vetture oltre i 2.000 cc. In caso di reclamo fondato le tasse vengono restituite, in caso contrario, vanno alla controparte quale rimborso. La parte soccombente sopporterà inoltre il costo di eventuali operazioni di verifiche eseguite in officina o lacali attrezzati.

Ricorsi : ha il diritto di presentarli unicamente il conduttore, che dovrà pronunciarsi in tal senso entro 15 minuti dall'esposizione all'albo di gara del verdetto della Giuria in riferimento al proprio reclamo; versando contestualmente la tassa di euro 200,00 (duecento/00) a titolo di cauzione. Entro 72 ore dovrà produrre un ricorso costituito da una breve relazione sull'accaduto, corredata da eventuale materiale filmato, da far pervenire alla Commissione Disciplinare. Nel caso il ricorso fosse accolto la tassa del reclamo sarà restituita.

Art. 19 - Sanzioni disciplinari e pecuniarie

La giuria può infliggere le seguenti sanzioni :

a) disciplinari : ammonizione, esclusione dalla classifica, penalità consone al caso

b) pecuniarie : ammenda che parte da un minimo di una ad un massimo di due volte l'importo della tassa di iscrizione

La Commissione Disciplinare può infliggere le seguenti sanzioni :

a) disciplinari : sospensione che va da un minimo di 15 ad un masswimo di giorni 365

b) pecuniarie : ammenda che va da un minimo di euro 100,00 (cento/00) ad un massimo di euro 500,00 (cinquecento/00)

Art. 20 - Norma comportamentale

Al di fuori del percorso di gara il conduttore deve spostare la vettura dal proprio posto solo per motivi connessi alla gara. Ogni spostamento deve essere effettuato a passo d'uomo, meglio se a spinta. Non sono ammesse prove tecniche (riscaldamento - frenate - ecc.) neppure se effettuate a bassa velocità. Il conduttore è responsabile del proprio mezzo di gara, delle vetture di trasporto o assistenza e risponde del comportamento di eventuali passeggeri e accompagnatori.

Per i trasgressori sono previste le seguenti penalità :

  • ammenda di euro 100,00 (cento/00) da riscuotere sul posto
  • esclusione dalla gara e perdita dell'eventuale punteggio acquisito durante la prova
  • trascrizione della sanzione
  • per il conduttore recidivo sarà aggiunta la sospensione immediata della licenza per un periodo stabilito dalla Commissione Disciplinare, proporzionata alla gravità del fatto. 

Non esiste alcuna autorizzazione per eventuali meccanici od accompagnatori.

Art. 21 - Norma ambientale - tutela delle aree utilizzate

Pista : ogni sversamento di qualsiasi liquido e l'emissione eccessiva di fumo dallo scarico, comporta l'arresto immediato del mezzo che sarà recuperato e trasportato al padok.

Vetture : devono essere munite di una vaschetta per l'eventuale sfiato dell'olio motore. E' imposta una paratia sotto il motore che consenta l'eventuale recupero o assorbimento dei liquidi dispersi.

Parco piloti (Padok) : ogni vettura deve essere posizionata sopra un telo impermeabile che copra tutta l'area occupata dalla stessa vettura. L'area occupata deve essere delimitata (nastro - corda - ecc.) per evitare bil contatto diretto con il pubblico e deve essere dotata di estintore portatile, unsacchetto di segatura e un sacco impermeabile per il recupero di ogni forma di immondizia con l'obbligo dello smaltimento in proprio. A fine gara l'area deve risultare perfettamente ordinata e pulita.

Art. 22 - Norme tecniche sui percorsi

Tutti i percorsi che ospitano manifestazioni di autocross devono essere preventivamente omologati dall'Endas Settore Motori. Possono essere permanenti o provvisori.

Permanenti : i percorsi devono essere allestiti su terreno naturale privo di manto compattato (cemento - asfalto - ecc.)

Area : la superficie minima necessaria per allestire un impianto permanente è stabilitaq in 50.000 mq e deve comprendere il percorso di gara, la tribuna per il pubblico, parco piloti e altri servizi connessi con l'attività esercitata.

Percorso : lo sviluppo della pista deve essere compreso tra i 700 metri e i n1.100 metri; la larghezza sarà compresa tra i 10 e i 13 metri.

Rettilineo : la lunghezza max è stabilita in 150 metri; tra la linea di partenza e la prima curva deve esserci un rettilineo di lunghezza minima di 80 metri.

Dossi o cunette : non devono interessare le traiettorie di entrata e di uscita delle curve;l'eventuale pendenza max dei dossi e delle cunette è del 30%. Al culmine dei primi e sul fondo delle seconde va previsto un tratto piano di almeno 10 metri di lunghezza.

Altri requisiti : il percorso deve essere chiaramente delimitato  con gli accorgimenti più idonei che l'Endas Settore Motori riterrà opportuni a seconda  delle caratteristiche dei percorsi.

Ai bordi della pista deve esistere una banchina orizzontale di almeno due metri di larghezza, la cui superficie deve essere tale da scoraggiarne l'uso (terra smossa, sabbia ecc.), priva di ostacoli pericolosi. Il grado di umidità della pista deve essere garantito mediante anaffiamento deciso insindacabilmente dalla giuria. In ogni pista deve essere prevista una tettoia con dimensioni minime di mt. 8x6 per le operazioni di verifiche tecniche ante gara. Ogni circuito deve essere attrezzato con un sistema di pesatura della vettura per eventuali controlli tecnici e sarà riportato nei regolamenti particolari di gara.

Protezioni : la pista deve essere interamente recintata in modo da impedire l'accesso a persone e animali. Se il tracciato comporta dei tratti di pista affiancati ,le protezioni saranno stabilite dall'Endas Settore Motori secondo la conformazione del terreno e la velocità di percorrenza. All'interno delle curve per evitare il taglio di percorso, saranno installate delle file di pneumatici legati in pile e collegate fra di loro in modo da formare un'unica barriera o saranno creati dei cordoli o cunette che garantiscano lo stesso risultato.

Pubblico : qualora il pubblico fosse disposto allo stesso livello del percorso dovrà essere protetto nel modo seguente : ad una distanza minima di 2 mt. dal bordo pista verrà posizionato un guard-rail a doppia banda o muro di cemento (altezza minima 73 cm); a una distanza minima di 3 mt. da questa barriera sarà posizionata una rete di contenimento. Tale rete avrà un'altezza minima di 2,50 mt. e il diametro del ferro sarà minimo di 4 mm., sarà sorretta da pali in ferro posti ad una distanza max di 4 mt. collegati mediante un cavetto in acciaio di diametro non inferiore a 8 mm. Ad una distanza minima di 3 mt. dalla rete di protezione, sarà installata una rete di contenimento per il pubblico che deve essere alta minimo 1,20 mt. Qualora il pubblico sia posizionato ad una quota superiore a quella del bordo pista di 2 mt., la distanza minima di 6 mt. prescritta precedentemente può essere ridotta.

Art. 23 - Interpretazione regolamentare

Per quanto non riportato nel presente regolamento, si applicano le normative del R.S.N. e del R.T.N. della regolamentazione Endas Settore Motori

*************************************************************************************************************************************************************************

CAMPIONATO ENDAS AUTOCROSS

Classifica di divisione dopo la 5^ gara del 05/10/14 - Vighizzolo D'Este (Pd)

Divisione Crono 2RM

Punti    36    Beccaroli Raffaele  

Punti    30   Ceccato Franco

Punti    12    Manganotti Manoa

Punti    12    Bassanese Giancarlo

Punti     8     Biscaro Massimo

Punti     6     Pomaran Gianluca

Divisione Crono 4RM

Punti 7,5  Lana Simone

Punti 7,5  Marchioro Christian

Punti 7,5  Nardon Doriano

Punti 7,5  Panozzo Carlo

Punti  6   Deganello Michele

1^ Divisione 2RM fino a 1.600 cc.

Punti  29,5   Rigoni Paolo

Punti  11      Scalzotto Paolo

Punti  7,5     Savegnago Nicola

2^ Divisione 2RM oltre i 1.600 cc.

Punti  50     Costi Juri

Punti  47     Gavin Carlo

Punti  36     Ongaro Mariano

Punti  30     Pani Gianluca

Punti  18     Dalla Fontana Roberto

Punti  16     Scalzotto Andrea

Punti  15     Baldinetti Claudio

Punti  15     Bonato Luca

Punti    4     Severin Flavio

  

4^ Divisione trazione integrale

Punti  29,5   Deganello Michele

Punti  25,5   Nardon Doriano

Punti  15      Zantomasi Giancarlo

Punti   8       Ferrantin Giovanni

Punti   7,5    Ottoboni Michele

Punti   7,5    Savio Libero

Punti     6      De Fortunati Luca

6^ Divisione monoposto 4x4

Punti   45   Casarin Davide

Punti   34    Voltarel Valerio

Punti   16    Donolato Mattia

Punti   12    Baldisser Ivan

Punti   10    Sordo Mattia

Punti     8    Olivato Roberto

Punti     8    Scariot Umberto

Punti   7,5   Faccincani Marco

Punti   7,5   Frizzo Albino

Punti     6    Coppo Mario

************************************************************************************************************************************************************************

CLASSIFICA ASSOLUTA DOPO LA 5^ PROVA DEL 05/10/14 - VIGHIZZOLO D'ESTE (PD)

 1)  Punti  50     Costi Juri

 2)  Punti  47     Gavin Carlo

 3)  Punti  45     Casarin Davide

 4)  Punti  36     Ongaro Mariano

 5)  Punti  34     Voltarel Valerio

 6)  Punti  30     Pani Gianluca

 7)  Punti  29,5  Rigoni Paolo

 8)  Punti  29,5  Deganello Michele

 9)  Punti  25,5  Nardon Doriano

10) Punti  18     Dalla Fontana Roberto

11) Punti  16     Donolato Mattia

12) Punti  16     Scalzotto Andrea

13) Punti  15     Baldinetti Claudio

14) Punti  15     Bonato Luca

15) Punti  15     Zantomasi Giancarlo

16) Punti  12     Baldisser Ivan

17) Punti  11     Scalzotto Paolo

18) Punti  10     Sordo Mattia

19) Punti    8     Olivato Roberto

20) Punti    8     Scariot Umberto

21) Punti    8     Ferrantin Giovanni

22) Punti  7,5   Savegnago Nicola

23) Punti  7,5   Ottoboni Michele

24) Punti  7,5   Faccincani Marco

25) Punti  7,5   Savio Libero  

26) Punti  7,5   Frizzo Albino

27) Punti   6    De Fortunati Luca

28) Punti   6    Coppo Mario

29) Punti   4    Severin Flavio

DIVISIONE CRONO 2RM

1) Punti   36   Beccaroli Raffaele  

2) Punti   30   Ceccato Franco

3) Punti   12   Manganotti Manoa

4) Punti   12   Bassanese Giancarlo

5) Punti    8   Biscaro Massimo

6) Punti    6   Pomaran Gianluca

DIVISIONE CRONO 4RM

 1) Punti  7,5  Lana Simone

 2) Punti  7,5  Marchioro Christian

 3) Punti  7,5  Nardon Doriano

 4) Punti  7,5  Frizzo Albino

 5) Punti    6    Deganello Michele


 
Calendario F/C

             








Statistiche
Utenti : 43
Contenuti : 19
Tot. visite contenuti : 1725922
Utenti
 12 visitatori online